L'Inno dei Carristi d'Italia

GiÓ inno del 3░ Reggimento carristi di Bologna, erede del Reggimento Carri Armati fondato il 1░ ottobre del 1927

(parole e musica del capitano Luigi Poletto)

inno.gif (1485 byte)


Son d'acciaio i cingoli possenti
son d'acciaio come i nostri cuor
che conoscon tutti gli ardimenti
e non san che sia il timor.

Cosa importa se il nemico Ŕ forte?
Con l'ardore della volontÓ,
il carrista sa sfidar la morte
e impetuoso avanti va.

Nella lotta ci guidano gli eroi,
e i risorti che vegliano su noi!

Siamo carristi
tempra d'eroi
Ferrea mole, ferreo cuor!

Le fiamme rosse
Che noi portiamo
simboleggiano il valor.

E la vittoria sapremo conquistar
e la storia di noi dovrÓ parlar!

Siamo carristi, tempra d'eroi
Ferrea mole, ferreo cuor!

Siamo nati all'alba del carrismo
e l'esempio il cuore ci forgi˛ !
e dei fratelli il nobile eroismo alla lotta ci tempr˛!

Col sorriso andremo alla battaglia
mentre mamma ci benedirÓ...
sfideremo, baldi, la mitraglia
quando l'ora sonera!

Con la fÚde, nel cuore, con l'ardir
noi giuriamo di vincere o morir!

Siamo carristi, tempra d'eroi
Ferrea mole, ferreo cuor!

Le fiamme rosse che noi portiamo
simboleggiano il valor.
E la vittoria sapremo conquistar
e la storia di noi dovrÔ parlar
Siamo carristi, tempra d'eroi
Ferrea Mole Ferreo cuor!

Testo emendato secondo dettami costituzionali post 2^ Guerra Mondiale